Questa è Maeva nata ad Osimo, 3 anni fa poco più e in questo video nuota con i suoi genitori nelle acque cristalline delle isole Caraibiche, durante il loro giro del mondo sulla barca a vela, My dream,  iniziato la scorsa estate..

Ho conosciuto Maeva nell’estate 2012, quando ancora era nel pancione di sua mamma Augusta ed è nata qualche giorno prima della mia bimba, e vederla nuotare, mi ha commossa e rimpieta di felicità!

Questa è la mail di Augusta, mi allega questo video  e mi dedica del tempo parlandomi di questa esperienza…

“Cara Alice, ti scrivo durante un turno notturno che ci porterá nel paradiso di San Blass. Dopo 8 mesi, 10000 miglia e un oceano attraversato, credo di poter dire la mia da barcalinga. Su My dream il 90% dell’acqua che utiliziamo è salata, ci si lavano i piatti, i vestiti, pulizia delle parti interne ed esterne della barca e non esiste una doccia, quindi usiamo uno shampo che toglie via il sale. un tuffo in mare per bagnarsi, insaponata e poi ci si rituffa per sciacquarsi. In questo modo riusciamo a far durare 300l d’acqua piu di 25 giorni.

cartina-461x360 Oltre alle cose tecniche, al cucinare con la pentola a pressione, al rendermi conto che una barca con una bambina non potrá mai essere in ordine, ho scoperto che i delfini saltano fuori dall’acqua per 2 metri e sono meravigliosi di notte quando sono ricoperti di plancton fluorescente. Che le balene sono enormi e vederle da una barca come la nostra anche a una certa distanza fa impressione. Che i bambini hanno tutti lo stesso modo di fare i capricci quando sono stanchi o hanno fame. A loro non serve una lingua per giocare, il gioco della campana, 1 2 3 stella e nascondino divertono tutti e alla fine della giornata Maeva li saluta in spagnolo e loro in italiano. Un amica qualche giorno fa mi ha chiesto qual’è il posto piu bello che abbiamo visto fin ora. Credo che ogni posto per una cosa o per l’altra sia fin’ora riuscito a riempirmi gl’occhi. A Tobago cays puoi nuotare con le tartarughe e ci sono delle razze grandissime, a Santa Marta, in Colombia, le persone sono sorridenti, disponibili, gentilissime. La cosa bella del navigare è che in ogni baia in ogni porto in cui ti fermi puoi trovare nuovi amici, basta che bussi sullo scafo e trovi sempre persone felici di condividere la loro storia ed ascoltare la tua davanti a una birra ghiacciata o un succo di frutta. Comunque la cosa che più ho imparato in questi mesi è che, vicina ai 30 anni, pur con una figlia, resto sempre una gran mammona!!” Augusta

Ho risposto a questa mail chiedendole 3 cose che le mancavano, 3 cose che avrebbe voluto avere, nonosate l’esperienza sia formidabile, incredibile e fantastica, un sogno per me e credo di non essere l’unica.

“Mi manca la mia famiglia, le mie amiche, la possibilità di avere uno spazio per stare sola, e la verdura che si può trovare solo in alcune isole”

bv000002 Cara Augusta buon viaggio a voi e continuate a mandarci vostre notizie che vi seguiamo con piacere! Buon fantastico viaggio! Alice

]]>