Oggi mi dedicherò ad un’attività che, senza alcuna remora nel confessarlo, è rara in casa nostra tanto quanto il passaggio della cometa Hole-Bopp che riuscimmo a vedere nel 1997 sopra ai nostri cieli.
Per capirci, la cometa tornerà quando io, i miei figli, i miei nipoti e pronipoti e posso andare avanti all’infinito, saremo manco più polvere ma forse solo un nome negli archivi ultradigitali del trapassato remoto.

Parliamo della sistemazione e riorganizzazione degli spazi di casa e più nello specifico del mobile enorme della sala che è anche vetrina, contenitore di farmaci, libreria, porta soprammobili, porta aerosol, è il posto dove ripongo le tovaglie buone e il servizio di piatti vintage, e poi anche espositore per foto, lego, bolle di sapone e monnezza varia.

Questa cosa del metariordino va a braccetto anche con il decluttering ovvero l’attività di sistemazione, riorganizzazione e smaltimento o riciclo degli oggetti, o dei casalinghi o della biancheria che alberga senza motivo gli arredi delle nostre case.
Non soffro di sindrome da shopping compulsivo, anzi, ma tendo ad accumulare l’inutile e il superfluo piazzandolo a casacccio pur di non avercelo tra i piedi.

Me ne ha parlato la prima volta 6 mesi fa Martina Giombini. Chi è Martina???
Mamma, ingegnere edile e architetto, interior designer ed anche personal organizer. Donna eclettica, brillante con cui lavoro da ottobre scorso.

Martina e il marito sono i titolari di Home Design e si occupano di ristrutturazioni e arredo di interni, di progettazione antisismica e riqualificazione energetica, ma sopratutto sono due imprenditori virtuosi.
Hanno sognato sin dall’università di dedicarsi alle abitazioni del nostro territorio in maniera etica, responsabile ed hanno ideato un metodo #nuovacasazerostress che spiegano benissimo in questo video.
Con solo 6 passaggi il loro metodo, permette di ristrutturare e risparmiare il 30% rispetto ad una ristrutturazione fatta in autonomia, alla vecchia maniera, azzerando stress ed ansie e le preoccupazioni tipiche di una ristrutturazione, riducendo al minimo gli imprevisti.
Il tutto gestito da un unico referente che aggiorna e condivide gli avanzamenti dei lavori con il cliente. Fantascienza appunto, ma di questo abbiamo bisogno oggi e hanno bisogno Martina e Americo per lavorare come Cristo comanda, e diventare un punto di riferimento a livello locale e non.

Martina come personal organizer si occupa anche di aiutare ad organizzare gli scatoloni dei traslochi e di riposizionare tutto al posto giusto nella nuova casa ristrutturata.

Parlandomi del loro lavoro mi ha trasmesso l’importanza di vivere in un ambiente concepito per rispondere alle mie esigenze, fatto per farmi trovare tutto subito e al giusto posto, e dunque fatto per risparmiare il mio tempo!

Con 3 figli, sto tempo me lo devo proprio ricavare da ogni dove e il metariordino di oggi è l’inizio della mia trasformazione!

D’altronde anche Maria Montessori ci insegna che l’ordine dell’ambiente esterno è funzionale allo sviluppo dell’ordine interiore, facilita la concentrazione e di conseguenza l’apprendimento del bambino. In un ambiente ordinato (a casa come a scuola) si lavora meglio, e questo vale per tutti!

Quante cose mi insegnano i miei clienti!

Controllare gli #metariordino #casaorganizzata #decluttering #mariekondo #benessereorganizzativo

I bimbi stanno un pò fuori in giardino, ho scongelato il passato di verdure e il pane.

Coronavirus grazie perché le bomboniere appoggiate sopra i bicchieri da vino della vetrina, oggi saranno materiale di riciclo per i lavoretti fai da te dei bambini, e i confetti diventeranno golose decorazioni per torte e dolcetti.

Alice

Richiedi maggiori informazioni e promuovi la tua attività