Logopedia

Home/Logopedia

Come possiamo sviluppare il linguaggio dei bambini, consigli per i genitori

By |03-11-18|Categorie: Senza categoria|

Vai all'intervista della Dott.ssa Marta Natalucci Il cervello dei bambini non completa il proprio sviluppo durante la gestazione e nei primi anni di vita attraversa importanti processi maturativi, principalmente legati al consolidamento delle reti di comunicazione tra le cellule che lo compongono (i neuroni): le esperienze precoci influenzano la qualità dell’architettura del nostro cervello,

Quando il bambino parla poco e male – l’aiuto del logopedista

By |16-10-18|Categorie: Articoli in evidenza, Logopedia, Portfolio clienti|Tags: , , |

Vai all'intervista della Dott.ssa Marta Natalucci Chi è il logopedista? Quando un bambino parla poco e male oggi si ricorre all'aiuto del logopedista. Il logopedista è il Professionista Sanitario formato a livello universitario tramite il Corso di Laurea in Logopedia. Uno degli ambiti della professione del logopedista è sicuramente quello di occuparsi della bocca

Ingresso alla scuola elementare, i prerequisiti dell’apprendimento

By |11-09-18|Categorie: Articoli in evidenza, Logopedia|

Oggigiorno sentiamo molto spesso parlare di disturbi specifici dell’apprendimento DSA, disturbi specifici di linguaggio, ma poco ci viene spiegato rispetto a quelli che sono i prerequisiti dell’apprendimento; ovvero la cassetta degli attrezzi che ogni bambino dovrebbe avere prima dell’ingresso alla scuola elementare. Oggi ci occuperemo delle abilità metalinguistiche. In particolare le abilità metafonologiche sono

Urlo di Mamma, come controllarlo

By |15-04-18|Categorie: Articoli in evidenza, Logopedia, Psicologia|Tags: , |

Oggigiorno i bambini già all’asilo urlano!. Urlano per sovrastare i rumori (tv ad alto volume, radio ecc), per attirare l’attenzione, urlano perché spesso i genitori tendono ad urlare …e sappiamo che i genitori rappresentano i modelli vocali per eccellenza dei bambini. Molto spesso i bambini soffrono di raffreddori o adenoiditi che li porta a respirare

Quanto dura la logopedia? Di quante sedute ha bisogno mio figlio ?

By |09-01-18|Categorie: Articoli in evidenza, Logopedia, Pediatria, Primi disturbi, Psicoterapia|Tags: , , , |

Quando parliamo di logopedia i tempi e le metodologie variano da caso caso, da problematica a problematica, soprattutto da bambino a bambino. Ogni bambino ha i propri tempi, modi e strategie di apprendimento. Dopo la valutazione iniziale il logopedista pone degli obiettivi di intervento a breve a medio e a lungo termine che condividerà con

L’importanza del gioco per i bambini, Dott.ssa Marta Natalucci Logopedista

By |30-11-17|Categorie: Articoli in evidenza, Logopedia, Pediatria, Psicoterapia|Tags: , , |

Parole giocose In vista del Natale la Dott.ssa Marta Natalucci logopedista spiega in questo breve articolo, l’importanza del gioco per  bambini in modo da spronare Babbo Natale ha consegnare molti più giochi quest’anno. Molto spesso nella società di oggi il gioco è ritenuto un’attività poco importante e poco rilevante nello sviluppo delle abilità dei

Come stimolare lo sviluppo del linguaggio del bambino

By |20-07-17|Categorie: Articoli in evidenza, Corsi & Scuole - mettere su eventi e corsi, Corsi attivi, Logopedia, Pediatria, Primi disturbi|Tags: , , , |

Gli utilissimi consigli della Dott.ssa Logopedista Marta Natalucci, per stimolare il linguaggio verbale e fisico del bambino sin dalla nascita. Dalla nascita ai 2 anni  Cercate il contatto con gli occhi e parlate al vostro bambino utilizzando diverse tonalità. Insegnate al bambino ad imitare le vostre azioni, es. battere le mani, mimare baci e rappresentare

Quando rivolgersi al LOGOPEDISTA

By |19-06-17|Categorie: Articoli in evidenza, Logopedia, Pediatria, Primi disturbi|Tags: , , , |

Ma Logo…PEDISTA? Alcuni pensano si occupi dei piedi, molti altri pensano si occupi solo del linguaggio. Uno degli ambiti della professione del logopedista è sicuramente quello di occuparsi della bocca dei bambini fin dalla nascita ed in particolare delle sue funzioni: alimentare, respiratoria e comunicativa. Inizialmente l’alimentazione è esclusivamente liquida e i muscoli coinvolti sono