5 Ricette Natalizie “Globish” (dal mondo) e una Marchigiana

IH VICTORIA si occupa di lingue, ma per Mamme Ancona si cimenta in cucina

Natale si sta avvicinando e con essa anche l’organizzazione dei vari pranzi e cene delle Festività. In questo periodo si sa, si riscopre la tradizione a tavola: panettone, pandoro, cappelletti in brodo e chi più ne ha più ne metta. Per quelle mamme che si sentono avventurose, abbiamo pensato di proporre qui sotto quattro ricette natalizie consigliate dal nostro staff multiculturale. La quinta ricetta è tipicamente marchigiana; visto che noi di IH Victoria siamo così: un po’ marchigiani e un po’ “globish”.

Allora pronte? Iniziamo!

Pudding mammeanconaChristmas Pudding

Pudding per un inglese significa Natale, tant’è che la nostra Yoli non può evitare di farne almeno un po’ ogni anno. Ecco come si prepara:

Classico “Christmas Pudding”

INGREDIENTI

Per il pudding

50 g mandorle scottate

2 mele grandi varietà Bramley

200 g cedro pelato caramellato (in grandi pezzi) o intero se possibile

1 intera noce moscata (ne serviranno tre quarti)

1 kg di uva passa

140 g farina semplice

100 g pane grattugiato bianco fresco

100 g di zucchero moscovado, sbriciolato se sembra grumoso

3 uova grandi

2 cucchiai di brandy o cognac, più un extra da fiammeggiare

250 g burro impacchettato, preso direttamente dal frigo

Per il brandy e il burro di zenzero

175 g burro non salato ammorbidito

scorza grattugiata di mezza arancia

5 cucchiai zucchero a velo

4 cucchiaio brandy o cognac

2 pezzi di zenzero sciroppato, accuratamente spezzettato

PREPARAZIONE

1) Fai in modo di avere tutto pronto. Macina le mandorle ma senza esagerare. Pela, rimuovi il torsolo e spezzetta le mele. Affila un coltello e sminuzza la buccia caramellata. (Puoi anche spezzettare le mandorle e le mele con un tritatutto, ma la buccia deve essere rimossa a mano). Grattugia i tre quarti della noce moscata (è corretto anche se sembra troppo). Mischia gli ingredienti per il pudding, eccetto il burro, in a una ciotola grande.

2) Mantenendo il burro nel suo incarto, grattugiane un quarto nella ciotola, poi mescola il tutto. Ripeti fino a che tutto il burro sia grattugiato, poi mescola per 4 minuti – il miscuglio è pronto quando incomincia a scendere leggermente dopo ogni mescolata. Chiedi di mescolare anche a tutta la famiglia e fai esprimere un desiderio a tutti.

3) Imburra delicatamente due ciotole da 1,2 litri/2 pinte e posiziona un disco di carta oleata sul fondo di ognuna. Impacchetta il miscuglio del pudding. Coprilo con due strati di carta oleata o carta da forno, piegandolo in modo da consentirgli di espandersi, poi lega con una corda (mantieni la carta a posto con un elastico mentre lo leghi). Taglia tutta la carta in eccesso.

4) Ora stendi il contenuto di ogni ciotola su un grande foglio di alluminio e porta i bordi oltre il margine del miscuglio, poi posiziona un altro foglio di alluminio allo stesso modo e mettilo sotto per creare un doppio impacchettamento (in modo da farlo stagnare impermeabilmente). Legalo con più corde e crea una specie di maniglia con queste per spostarlo facilmente dentro e fuori dalla teglia.

5) Fai bollire (oppure cucina al vapore in un forno) i pudding per 8 ore, aggiungendo dell’acqua se necessario. Rimuovi il tutto dalle teglie e lascialo raffreddare durante la notte. Una volta pronto, scarta la carta in eccesso e ricopri ancora con altra carta forno, alluminio e rilega. Conservalo in un luogo fresco e asciutto fino a Natale.

6) Per fare il burro di brandy, spalma la scorza di arancia e lo zucchero sul burro. Sbatti gradualmente nel brandy o cognac assieme allo zenzero spezzettato. Mettilo in una piccola ciotola, fai dei buchi al margine con la forchetta e mettilo nel frigo per riposare. Il burro rimarrà in frigo per una settimana, ma può anche essere congelato per 6 settimane.

7) A Natale, fai bollire o cucina al vapore in un forno per un’ora. Leva tutti gli incartamenti e giralo. Per fiammeggiarlo, riscalda 3-4 cucchiai di brandy in una piccola padella, versali sul pudding e procedi con la decorazione flambata.

Per chi vuole, questa è la ricetta in lingua originale https://www.bbcgoodfood.com/recipes/1159/classic-christmas-pudding

natilla columbiana mamme anconaNatilla Colombiana

Ecco un dolce spagnolo che sicuramente piacerà molto ai bambini, almeno secondo la nostra insegnante di spagnolo Paulina.

Ingredienti:

2 litri di latte
2 tazze di fecola di mais
350g di zucchero di canna
4 stecche di cannella
2 cucchiai di burro
1 cocco grattugiato
1 cucchiaio di cannella in polvere

Si mette a bollire un litro e mezzo di latte con le asticelle di cannella e lo zucchero, togliendo la schiuma che si forma intorno. Si aggiunge la fecola di mais (che è stata sciolta precedentemente nel mezzo litro di latte) e il burro. Si rimescola lentamente e si cucina a fuoco lento per 10 minuti o a puntino (che si riconosce mettendo una cucchiaiata del miscuglio in un piatto, si lascia raffreddare per poterlo staccare facilmente) Poco prima di toglierla dal fuoco ci si aggiunge il cocco, si rimescola e si versa negli stampi. Al momento di servire la porzione individuale si aggiunge una spolverata di cannella in polvere. Se si preferisce si può accompagnare ogni porzione con una cucchiaiata di dolce di mora.

tronchetto-di-natale mamme anconaBûche de Noël

Questo è il dolce natalizio francese per eccellenza e ne esistono diverse versioni. Il nome di questo dolce significa “tronchetto di Natale”, visto che era tradizione lasciare un ceppo di legno vicino al camino durante le festività natalizie. In effetti il tronchetto di Natale si trova anche nelle nostre pasticcerie, qui la ricetta per farlo a casa http://www.misya.info/ricetta/tronchetto-di-natale-buche-de-noel.htm

Minicorsi inglese Bambini mamme ancona

dolce tedesco mamme anconaLebkuchen

In Germania la cucina varia molto a seconda delle regioni, ma i Lebkuchen a Natale mettono d’accordo un po’ tutti. Questi sono biscotti speziati alla cannella dalla consistenza di solito morbida. Sono venduti nelle Backerei (fornai) con mille forme e decorazioni. A questo link potete vedere come farli a casa. http://www.giallozafferano.it/ricerca-ricette/dolci+di+natale+lebkuchen/

barbecue sudafricano mamme anconaIl Braai Sudafricano

Il nostro direttore Joe, che ha origini sudafricane, ricorda i Natali della sua infanzia con feste sulla spiaggia e braai, ossia barbecue tipicamente sudafricani. Questa è una tradizione nata dalle popolazioni indigene, infatti nel braai è d’obbligo la fiamma viva e i vari ruoli nella preparazione del cibo: chi arrostisce la carne è sempre un uomo, mentre le donne si occupano di preparare il pap (zuppa d’avena) o la chakalaka (salsa piccante) con cui accompagnare la carne. Forse non è una buona idea fare il barbecue a Natale da noi, ma se capitate in Sud Africa nei mesi invernali, trovate il modo di imbucarvi ad un braai: Joe dice che ne varrà assolutamente la pena.

frusting mamme anconaIl Frustingo

Dopo tutto questo giro per il Mondo, torniamo a casa con un dolce che forse non tutti conoscono ma che nelle Marche veniva mangiato a Natale quando ancora non andavano di moda panettoni e pandori. Il frustingo viene infatti dalla tradizione picena, non a caso i suoi ingredienti sono tipici del nostro territorio: olio d’oliva, mosto, fichi, mandorle e noci. C’è chi dice che il frustingo non sia un dolce proprio leggero e digeribile 😉 di sicuro però è più genuino di tanti panettoni industriali che troviamo al mercato!

Allora, se sei curiosa, ecco qui la ricetta: http://www.villaggimarche.com/articoli-frustingo-marchigiano-ricetta.php

Ti è piaciuto il giro di ricette? Conosci anche tu una ricetta natalizia di un altro Paese? E soprattutto, che mangi a Natale? Facci sapere nei commenti!

 

Siti amici